2La regola N.1 dell’investimento immobiliare

investimenti immobiliari

Si dice che tre siano le regole del commercio al dettaglio: location, location, location.
A parte che oggi, con lo sviluppo dei centri commerciali questa regola non è più così vera, c’’è chi pensa che sia vera anche per l’’investimento immobiliare.
Che sia cioè fondamentale, per guadagnare, trovare un immobile in una zona “giusta”.
Niente di più falso.
Ho fatto milioni vendendo appartamenti in zone malmesse e periferiche e in generale è più facile fare affari con molti appartamenti di piccole dimensioni e costo relativamente contenuto, che acquistando appartamenti prestigiosi in centro.
No, non è la posizione la regola N.1 dell’’investimento immobiliare.
Questa regola è tutto sommato semplice eppure dimenticata dai molti che si dilettano di comprare case. Dico “dilettano” perché non lo fanno professionalmente.
E quindi acquistano sull’’onda di una bolla speculativa pensando che potranno rivendere a un prezzo maggiorato.
Comprare a 100 per rivendere a 130 perché il mercato sale è una follia.
Eppure è una follia commessa dai più.
Quindi, poiché io voglio aiutarti a diventare un investitore immobiliare, almeno iniziando a pensare nel modo giusto con questi miei articoli, ecco la regola N.1 dell’’investimento immobiliare che è la prima cosa che rivelo al mio corso Investire in immobili.

La regola N.1 dell’’investimento immobiliare

I soldi si fanno quando si compra, non quando si vende.

Ecco, finito, questa è la regola N.1 dell’’investimento immobiliare. Se non viene rispettata questa regola, tutto il resto conta poco. Perché l’’affare è costruito su basi instabili e per me non è neanche più un affare, diventa una scommessa da casinò. Diventa un errore.
Cosa significa questa regola?
Significa che sempre, sempre, sempre e ancora sempre, devi comprare a sconto. Cioè abbondantemente sotto il prezzo di mercato. Quanto sotto?
Io raccomando almeno il 30%, questa è la mia regola. A volte mi accontento di una percentuale un po’ più bassa se stiamo parlando di cifre importanti, ma in generale cerco di stare almeno sul 30%.
“Ma è impossibile acquistare a meno del 30% del prezzo di mercato! Chi è quel pazzo che ti vende la sua casa con questo sconto?”
Parecchie persone. Persone che hanno bisogno di vendere. Perché hanno bisogno di soldi. O perché devono trasferirsi. Coppie che hanno appena divorziato e non vogliono tenersi la casa, vogliono monetizzare e andare per la propria strada. Oppure persone che hanno ottenuto l’’immobile come eredità e vogliono trasformarlo in soldi.

Investire in immobili

Gli affari si fanno quando si compra, non quando si vende.
Scopri ora

 
I motivi sono tanti e diversi, non c’’è una regola. Però stai sicuro che c’è un mare di persone che, in questo momento, vuole disfarsi della sua casa.
E poi, ovviamente, ci sono quelli che sono costretti per legge a vendere sottocosto. Anzi, non hanno più nemmeno la casa, la casa gliela vende la banca. Sono gli immobili all’’asta, che servono a pagare creditori imbufaliti.
Non pensare che se acquisti all’’asta porti via la casa a una povera vecchina con la minima. Quelle persone sono tutelate. Chi ha una casa che finisce all’’asta ne ha combinate di cotte e di crude, non necessariamente per cattiveria, ma comunque ha fatto dei casini.
E poi, ancora meglio, ci sono gli stralci, il metodo più remunerativo per acquisire case a sconto e di cui ti parlerò in un altro articolo.

La regola N.1 ti mette al riparo da qualsiasi crisi

Capisci la forza e l’’importanza di questa regola?
Non ha importanza se il mercato sta crescendo o se il mercato è in crisi. Se tu acquisti con almeno il 30% di sconto puoi permetterti di gestire il prezzo di vendita come vuoi.
Se il mercato tira allora ricaricherai del 30% o qualcosa in meno. Se il mercato è in crisi allora ricaricherai meno, magari del 20% o del 15% e potrai così comunque vendere velocemente pur mantenendo un buon margine. Se poi i soldi non sono tuoi – il tuo ROE continuerà a essere elevato e tu sarai diventato un investitore immobiliare.
Ecco perché gli investitori immobiliari, che conoscono la regola N.1 dell’’investimento immobiliare, sono contenti nei periodi di crisi! Perché?
Ma è ovvio, perché quando il mercato è in crisi c’’è più gente che vende ed è più facile comprare a sconto.
E’ il mondo alla rovescia? Sì.
Mentre per le persone normali, la casa di proprietà è un debito per tutta la loro vita, per gli investitori immobiliari la casa è un’’attività che porta soldi, in genere velocemente. Eppure la casa è la stessa e le regole legali e fiscali sono le stesse.
La differenza, come sempre sta nella testa: nel modo di pensare, in quello che sai e nelle azioni che fai.
Alla tua Libertà Finanziaria,
Alfio Bardolla

Investire in immobili

Gli affari si fanno quando si compra, non quando si vende.
Scopri ora

Condividi questo articolo
Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email
Leggi anche

Wake Up Call LIVESTREAM

I Più Grandi Trainer Internazionali
Insieme Per Il Tuo Futuro Finanziario

I Più Grandi Trainer Internazionali Insieme Per Il Tuo Futuro Finanziario

Presa visione e accettazione Privacy Policy inclusa la possibilità di ricevere chiamate esplicative delle risorse gratuite scaricate